VANGELO E MOSCHETTO. Fascismo e Cattolicesimo: sintonie, attriti e battaglie comuni. Libro di Raffaele Amato. Edizioni Solfanelli. 19 euro.

1/1/2023

Per oltre vent’anni Fascismo e Chiesa cattolica con­vissero e interagirono, a volte con il tentativo di servirsi l’uno dell’altro, altre volte scontrandosi. Ma, più spesso, condivisero idee, valori, progetti e battaglie.

Quest’opera vuole essere un contributo di chiarez­za, evidenziando gli aspetti su cui fascismo e cattolice­simo si confrontarono.

Oltre ai processi storici che, partendo dalla Questione Romana, si conclusero con la fine della Seconda Guerra Mondiale, si analizzano i principali elementi dottrinari su cui le due entità possono essere accostate: la critica al si­stema liberalcapitalista e al marxismo, attraverso l’alter­nativa del corporativismo, la lotta alla Massoneria, il soste­gno cattolico all’impresa di Etiopia e alla partecipazione alla Guerra di Spagna, autentica crociata del XX secolo.

Le critiche rivolte da Pio XI al regime nell’enciclica “Non abbiamo bisogno”, il concetto di religione secondo la dottrina fascista, sono alcuni dei punti poco noti che vengono esaminati, per concludere con il percorso spirituale di Benito Mussolini.

Il frutto più importante del confronto tra Fasci­smo e Chiesa, destinato a sopravvivere sino ad oggi, fu la Conciliazione, che pose fine a decenni di lacerante Questione Romana, attuando la vera Unità d’Italia e che, citando Pio XI, ridiede “Dio all’Italia e l’Italia a Dio”.

https://www.edizionisolfanelli.it/vangeloemoschetto.htm

per ordini: ordini@tabulafati.com